Berlino: piccole usanze casalinghe

Berlino piccole usanze casalinghe

 

 

Mettiamo che siate a Berlino, che vi capiti di conoscere un tedesco o una tedesca e che lui o lei decida di invitarvi a cena (o a colazione, come vedremo). Mettiamo che questa sia la prima volta che voi entriate in una casa crucca e che quindi abbiate paura di comportarvi male senza accorgervene. Che fate? Rifiutate l'invito? Certo che no. Mantenete la calma, prendete un bel respiro e leggetevi le poche, semplici usanze casalinghe che vi elenco in seguito. Portate un regalino con voi (una bottiglia di vino, un fiore o quello che vi pare) e non preoccupatevi: se lui o lei vi ha invitato a casa sua vuole dire che come minimo vi trova simpatico. Se fate qualcosa di sbagliato troverete il modo di riderne insieme: nulla è più sexy di un tocco di autoironia.

 

Ma veniamo alle piccole usanze casalinghe di cui vi parlavo.

 

  1. Toglietevi le scarpe

     

Appena varcata la soglia dell'appartamento è buona norma togliersi le scarpe e lasciarle vicino alla porta d'ingresso. So che vi vengono i brividi a pensare di rimanere coi soli calzini a contatto col freddo pavimento, ma in questo i tedeschi sono come i giapponesi e tenersi le scarpe indosso è una mancanza di rispetto per il padrone di casa, non tanto per una questione culturale quanto per una banalissima ragione pratica: molti appartamenti tedeschi hanno il pavimento in legno e girare per casa con gli scarponi pieni di acqua, neve o fango potrebbe rovinarlo. Anche se non fosse questo il vostro caso, le vostre pedate comunque costringeranno il padrone di casa a passare lo straccio, e dopo una serata conviviale questa é l'ultima cosa che lui avrà voglia di fare. Quindi, via le scarpe.

 

  1. Per gli uomini: Sitzen bitte!

     

I primi anni che stavo a Berlino mi capitava di vedere delle strane cartoline appese in bagno vicino al water. Raffiguravano omini stilizzati seduti sulla tazza, sotto ai quali troneggiava la scritta “Bitte im sitzen pinkeln”. All'inizio non capivo. Mesi dopo, alcuni miei amici italiani (maschi) mi erano venuti a trovare, e la mia coinquilina si era lamentata con me che loro in bagno non si sedessero, lasciando spruzzi puzzolenti in giro. Da lì ho capito che in Germania l'uomo che “dà l'acqua al merlo” senza sedersi è considerato maleducato. Ebbene, signori uomini: la padrona di casa tedesca darà per scontato che voi, in quanto gentlemen, nel suo bagno piscerete seduti. Se proprio non vi va, almeno riabbassate la tavoletta, così da lasciarla nel dubbio.

E mi raccomando, uomini e donne: lavatevi le mani una volta che avete fatto. È una norma igienica fondamentale e i tedeschi ci fanno terribilmente caso.

 

 

 

  1. Precedenza all'insalata

 

 

Finalmente siete seduti a tavola. Vi siete tolti le scarpe all'ingresso. Siete andati in bagno, avete lasciato la tavoletta nella sua posizione originaria e vi siete lavati accuratamente le mani. Adesso vi aspetta la vostra ricompensa, ossia il cibo. Anche qui, un piccolo chiarimento. I pasti tedeschi non sono divisi in primo e secondo, bensì in Vorspeise, ossia antipasto, eventualmente seguito da una Suppe, cioè zuppa. Viene poi l'Hauptgericht, ossia il piatto principale comprensivo di contorno e la Nachspeise, cioè dessert.

I tedeschi tendono a preparare insalate piuttosto complicate che però vengono servite come antipasto, non come contorno. Non stupitevi perciò se quella sarà la prima cosa che arriverà in tavola: se vi va e se avete fame, mangiatela pure per prima. Nessuno si offenderà, anzi.

 

 

  1. Se vi hanno invitato a colazione, non aspettatevi cappuccino e cornetto

     

Prima o poi vi capiterà: uno dei vostri amici vi inviterà a fare colazione insieme. La colazione è un vero e proprio pasto in Germania. Spesso i tedeschi si accontentano di un pranzo o di una cena molto frugali, ma è difficile che rinuncino ad una colazione coi fiocchi. La versione classica comprende un cesto pieno di pane e un tavolo imbandito con formaggi, salumi e marmellate varie, nonché l'immancabile ovetto sodo. Da bere succhi di frutta, caffè, the e tisane di tutti i tipi oppure Latte Macchiato, l'alternativa tedesca al cappuccino: un bicchierone enorme di latte spumoso a cui viene mischiato un espresso. Non é male, quando ci si abitua.

 

Elisa Menozzi

VOGLIO VIVERE COSÌ WORLD

Curiosità dal mondo
Cosa succede di curioso nel mondo
Il web è grande!
Risorse e consigli utili
Melissa e Pierluigi
Il nostro viaggio intorno al mondo
Sport & Avventura
...e amore per la natura
Il mondo della gastronomia
Chef e ristoratori italiani nel mondo
A stelle e strisce
Gli italiani negli USA
"Mal d' Africa"
Vivere nel Continente nero
Gli altri siamo noi
Fare volontariato all'estero
Bloggami !
Bloggers italiani nel mondo
Italiani di Frontiera
Per Voglio Vivere Così World
Arte & Cultura
Le radici del mondo
Luoghi e Natura
Un mondo da scoprire
Risveglio di coscienze...
...e nuova umanità
Trends from the world
cosa c'è di nuovo ?
Nuova Destinazione
di Mary Marchesano

VIDEO

RUBRICHE

Sognando il CanadaConsigli pratici e News
Mi ami o non mi ami ?Mary racconta Miami
Promenades à ParisA cura di Luigi La Rosa
Mal d'AustraliaGiordano Dalla Bernardina
Praga e dintorniAndrea Brundu
Kia Ora da Aotearoa!Cronache dalla Nuova Zelanda
Londra, di corsaCon Nicolas Lozito
A Madrid con ChechiNel cuore della Spagna
Berlino non dorme mai Di Elisa Menozzi
Fare impresaImprenditori all'estero
Le mille facce di NYCBy Donna con Fuso
Careers & ProfessionsManager e professionisti
Il mattone Notizie immobiliari dal mondo
Capitali del MondoRaccontate da chi ci vive
Oggi cucino etnicoRicette e sapori dal mondo
On the road con Silvia Ossia dove osano gli agnelli
Scuola delle mie brame...chi è la più bella del reame?
Leggere è un viaggioParliamo di libri
What's onSegnalazione eventi, mostre e festival