Casa d’accoglienza per i bambini orfani e disagiati: come procede il progetto di Susy in Togo

 

Riceviamo e pubblichiamo con piacere l’aggiornamento del progetto di Susy in Togo:

 

Amici di Voglio Vivere Così,


sabato mattina ho lasciato il villaggio, quel villaggio di cui mi sono innamorata la prima volta di volontariato in Togo nel 2012, villaggio popolato di bambini, popolato di pura gioia. Sono partita a novembre 2013 per realizzare un progetto nato da un piccolo sogno, una casa dove poter ospitare i bambini orfani, quelli maltrattati e malnutriti; una casa per tutti La maison sans frontières.


I lavori sono iniziati tardi, causa dei ritmi africani, in quel villaggio che tra novembre e aprile 2014 mi ha fatta emozionare ancora di più, anche di quelle emozioni negative che la prima volta non mi avevano neppure sfiorata; sono stata molto più a contatto con il mondo degli adulti africani, ritrovandomi tutta un tratto a gestire un cantiere, a 24 anni senza alcuna esperienza sul campo…solo io e le mie tante improvvisate che a volte sono funzionate alla grande e altre volte proprio no! Avere a che fare con gli africani in una situazione del genere è molto difficile se si è europei, l’organizzazione, la precisione, la puntualità,cose che in Africa esistono a loro modo. Ma nonostante io mi arrabbiassi, mi innervosissi e piangessi a volte per il troppo carico di stress, non ho mai pensato "Basta ora mollo tutto"; a volte mi sembrava più grande di me ma ho sempre alzato le spalle, sono andata avanti dicendo a me stessa che "comunque non sarebbe mai stato troppo grande", che sarei arrivata anche io al suo livello.

 

 

 

Così è stato, La maison sans frontières è nata quest’anno nel villaggio Kuma Tsame Totsi, in Togo, nata tra mille ostacoli, nata grazie ai muratori e operai che pur di vedermi soddisfatta e contenta, soprattutto nell’ultimo periodo, lavoravano ai ritmi europei; grazie agli 11 volontari che sono venuti fino al villaggio per aiutare, per lasciare una loro impronta di amore, volontari che hanno trasportato acqua e mattoni sulla testa, sabbia e pietre fino al cantiere, ragazzi e ragazze che hanno messo il cuore e un pezzettino di esso ormai è stato lasciato lì, ormai è anche la loro casa. Grazie a molte mamme del villaggio che hanno aiutato guardandomi e dicendomi "courage!".

 

 

 

MA grazie soprattutto ai bambini che sono sempre stati la mia unica forza per realizzare questo progetto; quando le situazioni erano troppo pesanti mi bastava andare a scuola o uscire dal cancello di casa e al primo grido "Tata Susanna!", già mi era passato tutto. Quei bimbi che quando li avevo conosciuti mi chiamavano IOVO’ , bianca, e mi chiedevano soldi e biscotti; ora mi chiamano per nome e mi tengono per mano desiderando che non arrivi mai la notte per poter rimanere con me e i volontari! Bambini che sono il cuore ed i polmoni dell’Africa, la fanno amare e respirare, e noi che andiamo lì amiamo e respiriamo con loro lasciandoci alle spalle il passato e quei pensieri che non servono a crescere, desiderando solo di essere felici.

 

 

 

Ora La maison sans frontières è pronta per ospitare i bambini, ma questo sarà fatto al mio rientro, ora sono tornata per lavorare, continuare a chiedere aiuto per poter rientrare in Togo il prima possibile e aprire le porte a quei bambini che non aspettavano altro. Obbiettivo di quest’anno: inviare il container. Servono soldi e servono volontari che possano andare giù a seguire alcuni lavori! E per chi ancora si chiede "Perché andare fino in Africa?", di risposte ce ne sarebbero moltissime, ma forse solo una può riassumerle tutte: per amare.

 

L’indirizzo e mail per richiedere ulteriori informazioni è il seguente:su******@gm***.com

Il sito internet del progetto: www.volontaritogo.org

Dati per effettuare una donazione:

Nome della banca: Poste Italiane S.P.A.

CIN: R

ABI: 07601

CAB: 10200

Numero di conto: 001013702806

Titolare del conto: Associazione La Maison sans Frontieres

Code IBAN: IT98 R076 0110 2000 0101 3702 806

BIC SWIFT: BPPIITRRXXX

In alternativa, attraverso il sito www.volontaritogo.org si può effettuare una donazione con paypal.

 

ULTIMI ARTICOLI

CATEGORIE

SEGUICI SU FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NEWSLETTER

SEGUICI ANCHE SU